Francesco IV lancia ‘Ciao Robot’: gratitudine alla tecnologia con riserva

Come sarebbe stato il periodo di isolamento forzato se non avessimo avuto il supporto e il conforto della tecnologia? Certamente un inferno ancora peggiore di quello che già è stato. Un grazie a questi marchingegni arriva da Francesco IV con il nuovo singolo Ciao Robot in uscita venerdì 12 giugno.

Francesco IV presenta “Ciao Robot”

A proposito del brano Francesco IV racconta: “Dopo mesi di spiacevoli coincidenze mi hanno consegnato un computer nuovo in sostituzione del vecchio danneggiato. Non avevo più nulla, perché avevo perso tutti i dati, ma spinto dal mio ottimismo ho deciso di concedermi quest’occasione per ricominciare. ‘Ciao Robot’ è un pezzo nato durante gli ultimi giorni di lockdown. Gli elettrodomestici, i device informatici, le telecomunicazioni e la ricerca sono stati il nostro pane quotidiano negli ultimi mesi, quindi è stato naturale scrivere qualcosa che appartenesse in maniera così contemporanea al mio vissuto. Ho messo nero su bianco la mia gratitudine alla tecnologia, aprendo però anche a riflessioni più profonde: dove ci porterà il futuro? Saremo in grado di utilizzare tutti questi strumenti in maniera non distruttiva? Il beat è un classicissimo 120bpm con cassa in 4, synth arpeggiato e basso. Dopo 10 anni mi è sembrata la canzone adatta a fare da ponte tra le mie produzioni passate e quelle che verrano”.

Chi è Francesco IV

Francesco IV è il nome d’arte di Francesco Carandente Sicco, nato a Napoli e romano di adozione. Francesco cresce guardando MTV e bevendo Coca-Cola. Già da bambino mostra la sua passione per la musica ed entra a far parte di un coro per bambini dell’UNICEF, studia solfeggio al conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e passa l’adolescenza suonando in giro con la band locale Meninos de Rua. Approdato a Roma per studiare all’Istituto Europeo di Design, partecipa ai primi concorsi arrivando finalista alle selezioni dell’Accademia di Sanremo. Negli anni ha frequentato uno stage al C.E.T. di Mogol e vince lo Hyundai Music Awards per la giuria popolare. MTV si accorge dei suoi video su YouTube e lo inserisce nella rubrica New Generation.

A gennaio 2020, in occasione del decennale, pubblica sulle piattaforme di streaming l’album Demo 2010 mettendo a disposizione del pubblico alcune delle canzoni che 10 anni prima avevano segnato la sua passione.

Foto: Barbara Trincone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.