Spice Girls 20th

Spice Girls: “Wannabe” compie 20 anni




È l’8 luglio del 1996 quando in Europa e in Oceania (l’America avrebbe aspettato fino al gennaio del ’97) viene pubblicato su etichetta Virgin Wannabe, primo singolo delle Spice Girls, la girl band per eccellenza e icona degli anni ’90. A distanza di 20 anni esatti che cosa rimane del gruppo che ha scritto un’importante pagina del pop della nostra giovinezza? Nostalgia. Solo tanta nostalgia.

Spice Girls Wannabe
Spice Girls, cover del singolo “Wannabe”

Geri, Emma, Melanie B, Melanie C, Victoria: le Spice Girls irrompono nel mercato discografico nel luglio 1996 e fanno subito centro. Merito di un brano squisitamente pop come Wannabe – con inserti hip hop e rap qua e là – che resta impresso a primo ascolto, di un’immagine fresca del gruppo e un motto sbandierato con orgoglio e convinzione tanto nei testi delle canzoni quanto nelle apparizioni pubbliche: il girl power. Con le Spice Girls, infatti, la solidarietà femminile diventa un valore che passa avanti a tutto, anche agli uomini. Non a caso la prima frase del ritornello del singolo d’esordio recita: “If you wannabe my lover, you gotta get with my friends” (“Se vuoi essere il mio ragazzo devi andare d’accordo con le mie amiche”).

La risposta del pubblico è pressoché immediata e unanime: le 5 ragazze inglesi sono la girl band che tutti aspettavano e il primo posto di Wannabe nelle classifiche di 32 Paesi con oltre 7 milioni di copie vendute lo dimostra.

E pensare che il brano nasce, secondo la “leggenda”, in soli 30 minuti da una writing session che le Spice Girls hanno con gli autori e produttori Richard Stannard e Matt Rowe. La label però non è soddisfatta e definisce il pezzo “poco brillante”, così spedisce la canzone in America per farla remixare da alcuni producer di musica R&B, come ha spiegato Geri nell’autobiografia Just For The Record (2002). Le ragazze non ci stanno e fanno valere la propria opinione, ottenendo un nuovo mix della traccia questa volta ad opera di Mark “Spike” Stent. Il risultato è la Wannabe che tutti conosciamo, accompagnata dal celebre videoclip ambientato in un prestigioso hotel londinese e che scolpisce in maniera inequivocabile nell’immaginario collettivo le personalità delle 5 cantanti: Ginger (Geri), Baby (Emma), Scary (Melanie B), Sporty (Melanie C), e Posh (Victoria).

Volate nell’olimpo della musica pop alla velocità della luce, la favola delle Spice Girls si esaurisce però nel giro di due studio album (Spice del 1996 e Spiceworld del 1997): nel maggio del 1998 infatti Geri abbandona il gruppo decretando di fatto la fine della loro storia, malgrado un nuovo disco, in 4, pubblicato nel 2000 e intitolato Forever. Nel 2007 la reunion con un Greatest Hits, due inediti alquanto imbarazzanti e un tour celebrativo; nel 2012 un altro comeback, questa volta limitato ad una performance nell’ambito della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Londra.

I fan che ancora non hanno superato il trauma legato alla conclusione della “vicenda Spice” (e ce ne sono tanti, credetemi), dall’esibizione del 2012 hanno dato il via a un conto alla rovescia che sarebbe terminato solo quest’anno, quando le Spice Girls avrebbero spento le 20 candeline della loro carriera. Nuovo album, nuovo tour, o almeno un disco con rivisitazioni dei loro maggiori successi in versione 2016: queste le aspettative dei più accaniti (ossessionati, meglio) sostenitori. E invece nulla di nulla: a quanto pare Melanie C Victoria si sono opposte al ritorno sulle scene, ma questo non ha fatto desistere le altre 3 dal festeggiare il compleanno di Wannabe con un videomessaggio che in realtà lascia intendere la possibilità che qualcosa potrebbe succedere (forse nel 2017, secondo alcuni).

Le Spice Girls hanno rappresentato un capitolo importante nella storia del (teen) pop degli anni ’90 e un’ultima, grande festa in 5 renderebbe giustizia a quel “friendship never ends” messo nero su bianco nel testo di Wannabe. Ma se così non dovesse essere andate avanti e affrontate la realtà: le Spice, soprattutto musicalmente, ci hanno già dato quel che potevano offrire, e il mercato odierno potrebbe addirittura riservare loro un’accoglienza più fredda di quel che molti pensano.

Zigazig ah.

 

Emanuele Corbo




4 pensieri su “Spice Girls: “Wannabe” compie 20 anni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *