paola e chiara

Paola Iezzi e la reunion di Paola e Chiara: «Non vogliamo essere il risultato di un capriccio del web»

Chiunque abbia accesso ai social in questi giorni non può non imbattersi in post e meme che celebrano il ritorno di Paola & Chiara. L’iconico duo che ha spopolato sul finire degli anni ’90 e nei primi del nuovo millennio è infatti in odore di reunion da quando, poche settimane fa, Chiara è stata ospite di un dj set di Paola in un negozio milanese. Da quel momento il popolo del web invoca a gran voce il comeback delle cantanti milanesi, e ora la metà mora della coppia parla a cuore aperto di quel che è stato e di quel che potrebbe – di nuovo – essere.

L’addio alle scene come duo

Il progetto musicale di Paola & Chiara è fermo all’estate del 2013, quando poco dopo aver pubblicato l’album Giungla le due comunicarono di voler mettere un punto fermo alla loro avventura insieme. E checché se ne dica, il vuoto che hanno lasciato nella scena pop italiana è ancora lì, grande come la bocca di un vulcano, o come una buca delle strade di Roma. Una vera e propria voragine.

Il ritorno insieme grazie a Max Pezzali

Negli anni le sorelle Iezzi hanno portato avanti progetti artistici differenti (a proposito, vorremmo tanto mettere le mani sull’album di inediti di Paola!) e non sono più salite su un palco insieme. Fino al 10 luglio scorso, quando sono tornate a vestire i panni di coriste per Max Pezzali, che nella data zero del suo tour ha riunito gli 883. Ed è stato come tornare al 1995.

L’effetto nostalgia sa sempre fare presa sul cuore delle persone, ma questa volta è diverso. Da anni i fan di Paola & Chiara – e non solo loro – covano più o meno celatamente il desiderio di rivederle fianco a fianco intonando nuovi brani iconici come quelli che hanno segnato le estati del quinquennio 2000-2005. La domanda che tutti si fanno è: i fasti di quei giorni felici potranno mai tornare? Magari passando dal palco del Festival di Sanremo 2023…

Reunion di Paola & Chiara, parla Paola Iezzi

In una diretta Instagram tenutasi questa mattina, Paola Iezzi ha deciso di commentare quello che sta accadendo in questi giorni. “Non so cosa dire, siamo sopraffatte dal vostro amore. Non ci è mai successo”, ha esordito. I piedi, però, sembrano ben piantati a terra: “Non so quanto durerà, perché quella di dire ‘Vogliamo di nuovo Paola e Chiara’ potrebbe essere una moda di due settimane e poi si spegne tutto. Se l’amore sarà persistente vedremo cosa farne, perché non lo si può ignorare quando è così potente. Se si dimostrerà più di un capriccio, qualcosa faremo”.

Al momento, quindi, sia lei che Chiara decidono di osservare quel che succede e capire se il desiderio della gente di ritrovarle dopo un decennio è reale. “Non vogliamo essere il risultato di un capriccio momentaneo del web. Non dobbiamo cavalcare l’onda. Non bisogna stare per forza dove un trend ti dice di stare. Abbiamo sempre deciso in autonomia cos’era meglio per le nostre vite personali e artistiche, anche per una questione di rispetto del pubblico”.

La separazione da Chiara e il rifiuto delle radio

A tal proposito quindi la cantautrice e dj è tornata a parlare della separazione artistica dalla sorella: “Quando non si hanno più le energie sufficienti e la voglia di stare insieme sul palco è meglio abbandonare la nave”.

A dividerle è stato un accumulo di tensioni dovute alla piega che aveva preso il loro percorso: “Lo stress per il lavoro, per il non essere capite e rifiutate da quasi tutte le radio. Abbiamo fatto 10 anni da indipendenti durante i quali ogni singolo che portavamo ci veniva letteralmente tirato in testa […] Abbiamo deciso di chiudere il progetto perché c’era talmente tanta tensione e nervosismo che non riuscivamo più a tener botta anche tra di noi. Io e Chiara non viaggiavamo più allo stesso ritmo, non avevamo lo stesso entusiasmo”.

Paola Iezzi
Paola Iezzi durante la diretta Instagram

Un movimento nato dal ‘basso’

Serviva un po’ di ossigeno e sembra sia finalmente giunto “adesso, e non dalle radio o dai media, ma dalla gente. Poi le radio hanno fatto i post, ma si sono accodate. Perché siete voi che siete partiti!” ha esclamato Paola rivolgendosi ai fan collegati in diretta. “Se ci sarà un ritorno sarà solo perché voi l’avete voluto e perché ci avete inondato con questo amore che non si è mai spento”.

Una nuova possibilità per Paola & Chiara?

In attesa di vedere che cosa succederà, ci sono ancora le date di Max Pezzali del 15 e 16 giugno a San Siro da portare a casa. Un’esperienza, quella del ritorno sul palco con gli 883, che sembra chiudere un cerchio e preludere a qualcos’altro. “Forse si apre una strada nuova, combinata con le nostre strade personali, noi lasciamo aperte tutte le possibilità” ha affermato l’artista. “Non so cosa sarà del futuro ma ci saremo in qualunque modo possibile”.

Emanuele Corbo

Foto di Marco Piraccini via Instagram Paola Iezzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.