Disclosure new music

“Moog For Love”: ritorno alle origini per i Disclosure




Ormai lo abbiamo capito e lo sappiamo tutti: il fenomeno della surprise release, in tutte le sue varianti, è diventato qualcosa di ordinario. Apporta quel giusto tocco di entusiasmo nell’animo di fans e simpatizzanti che colpisce dritto al punto, senza attese e anticipazioni: insomma, se pubblichi a sorpresa (’out of the blue’, per dirla all’inglese) sei cool, sei hip, sei trendy.

Reduce dal discreto successo del secondo album Caracal, dal 15 Giugno scorso anche il duo britannico dei Disclosure ha deciso di irrompere all’improvviso sul mercato digitale con un nuovo EP, stavolta di soli tre pezzi, dal titolo Moog For Love (complice l’assonanza tra la parola mood e il nome dello strumento analogico che ha dato vita al germe della musica elettronica negli anni ’70 e in onore del quale il progetto è stato ideato).

Tuttavia, se con Caracal il BPM aveva subìto un rallentamento a favore dell’R&B/pop più radiofonico e lo stile distintivo dei Lawrence si era piegato al richiamo degli anni ’80, con Moog For Love il duo torna al suo habitat naturale, all’aspetto più underground e meno modaiolo della 90’s house che Howard e Guy hanno dimostrato di privilegiare agli inizi della loro prolifica carriera.

Disclosure new EP
Disclosure, cover dell’EP “Moog For Love”

Apre l’Extended Play il brano BOSS, già parte del DJ set tenuto dai Disclosure al Wild Life Festival di Brighton lo scorso weekend. Lo skip della base è quello tipico del Garage britannico, potenziato da vibrazioni retro funk in cui ad annegare ed emergere a più riprese è la voce di Howard, intenzionalmente abbassata di qualche tono per vestire al meglio il genere scelto, mentre le evoluzioni di un basso che da timido e volteggiante diventa sempre più elastico e corposo accompagnano la traccia fino all’esplosione, in puro stile deep house.

A seguire, il ritmo suggestivo e placido di Feel Like I Do, pezzo dal sapore vintage (accentuato dal fruscìo vinilico che i Lawrence tanto amano) in cui percussioni midtempo e atmosfere notturne incontrano la voce della leggenda del soul Al Green, campionata da I’m Still In Love With You, e donano una nuova facies musicale a questo brano del 1972. Feel Like I Do nasce (quasi) per caso: è Guy a scoprire il brano di Green dopo aver acquistato dei vinili in un negozio di dischi, alcuni mesi fa. Affascinato dalla melodia dei versi, decide di estrapolarne uno in particolare e inizia a modellarci attorno quello che, in buona sostanza, sembra un remix moderno del pezzo. Una volta spedito il demo alla casa discografica, è Al Green in persona a concedere gli stems originali della canzone, permettendo ai fratelli di finalizzare il mix e ufficializzare così l’uso del sample.

Presentata in esclusiva mondiale durante il noto Beats 1 show di Zane Lowe, poche ore prima dell’uscita, chiude infine il trittico la title track Moog For Love, esuberante collaborazione con il DJ inglese (e amico) Eats Everything vivacizzata dallo squittìo elettronico di una synth line che si espande a intermittenza tra loops vocali e sonorità latin house adatte, ora più che mai, alla stagione estiva.

Moog For Love è attualmente disponibile su iTunes e altre piattaforme digitali via Universal/Island Records.

Francesco Cappellano




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.