Dj Antoine Provocateur

DJ Antoine: «Amo Londra, ma gli Italiani sono più festaioli»




Da ormai diversi anni DJ Antoine (nome d’arte di Antoine Konrad) scandisce le estati europee a suon di hit che fanno impazzire le piste da ballo. Quest’anno il DJ e produttore svizzero celebra la capitale del Regno Unito con l’artista russo Grigory Leps Timati, lo stesso che era al suo fianco nel successo del 2011 Welcome To St. Tropez. A PopSoap DJ Antoine, che domani sera si esibirà a Palermo e l’11 agosto a Gallipoli, ha presentato il nuovo singolo London, ultimo estratto dall’album Provocateur (X-Energy).

Dj Antoine London
DJ Antoine & Timati feat. Grigory Leps, cover del singolo “London”

Com’è nato il tuo nuovo singolo London?
Si tratta del remake della hit di Grigory Leps. Abbiamo iniziato il remix nel 2014 ma, come nella maggior parte dei processi creativi, ci è voluto un po’ perché fossimo felici del risultato al 100%.

Com’è stato tornare a lavorare con Timati qualche anno dopo il successo di Welcome To St. Tropez, e perché hai deciso di coinvolgerlo di nuovo?
Averlo nuovamente a bordo dopo una collaborazione fortunata come quella è stato un grande piacere. Abbiamo trovato molto affascinante la combinazione di due artisti piuttosto differenti e con voci così caratteristiche.

Il brano è un omaggio a Londra. Che cosa rende speciale la città e cosa ami di più di Londra?
Amo il suo essere così vibrante, la sua diversità e l’atteggiamento culturale di ampie vedute.

London fa parte del tuo nuovo album Provocateur: perché questo titolo?
Mi conoscete, mi piace provocare qualche volta, ed è per questo che mio figlio mi ha suggerito il titolo durante una vacanza l’anno scorso.

So che Santorini ti ha ispirato a lavorare sul disco: in che misura?
Le registrazioni a Santorini sono state incredibili e semplicemente pure l’ambiente stesso mi ha ispirato. Inoltre l’interazione tra il team di produttori e cantanti è stata molto efficace, il che è stato di gran supporto durante il processo creativo.

Nei prossimi giorni tornerai nuovamente in Italia per altri DJ set. Che tipo di pubblico è quello italiano?
Amo i miei fan italiani perché hanno una mentalità molto aperta, sono folli e incredibilmente festaioli!

Lo scorso anno hai realizzato un remix di Laura non c’è di Nek. C’è qualche altra canzone italiana su cui ti piacerebbe mettere le mani?
Chi lo sa, forse! Sono un grande appassionato di musica italiana, per cui mai dire mai (ride, ndr).

 

Emanuele Corbo




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.