Alicia Keys: «’Here’ è la risposta al mondo di oggi»




Alicia Keys è qui e lo canta a gran voce. La cantautrice vincitrice di 15 Grammy ha pubblicato venerdì 4 novembre il nuovo album Here (RCA Records). Uno sguardo onesto su tutto ciò che è più importante per lei: l’anima e le storie di New York, la città dove è cresciuta.

Alicia Keys Here
Alicia Keys, cover dell’album “Here”

Viscerale, intimo e musicalmente coraggioso, Here è una lucida confessione: 13 tracce e 5 interludi dove ogni melodia è una preghiera che esplora le origini e la natura potente del concetto di identità, di crescita, di possibilità. Il disco parla dei cambiamenti culturali nel mondo di oggi, prendendo ispirazione sia dal viaggio personale della cantautrice che da tematiche sociali di rilievo.

Per accompagnare l’uscita del progetto Alicia Keys ha realizzato anche un corto intitolato The Gospel dove viene spiegata l’ispirazione alla base delle canzoni. La storia è incentrata sui racconti di alcuni ragazzi durante l’adolescenza a New York, mettendo a confronto realtà di vita dura ma anche esplorando le possibilità di connessione tra gli esseri umani.

In Here Alicia ha voluto con tutta se stessa portare alla luce argomenti sensibili che ci riguardano intimamente ma che solitamente non vengono affrontati in pubblico. Le canzoni si focalizzano sulla complessità della vita, le battaglie che ne derivano, il desiderio di accettazione e di cambiamento. Dal nuovo singolo che sta scalando le classifiche Blendend Family (What Do You Do For Love) featuring A$AP Rocky, ispirato alle vicende familiari di Alicia, alla traccia così sentita Holy War, l’artista non si risparmia mai quando deve raccontare gli avvenimenti che cambiano e ispirano tutti noi.

La maggior parte dei crediti della produzione di Here appartiene a un gruppo di creativi di nome The ILLuminaries, che comprende lei, il cantautore/ produttore Mark Batson, il produttore/MC/visionario Swizz Beatz e il cantautore, nonché collaboratore di lunga data di Alicia, Harold Lilly. Altri produttori sono Pharrell Williams e Carlo “Illangelo” Montagnese.

«’Here’ è la risposta al mondo in cui viviamo oggi», ha spiegato Alicia, «è il riflesso di ciò che ho trovato dentro me stessa e delle conversazioni che mi è capitato di sentire intorno a me. ‘Here’ è l’esplorazione del “buono, brutto e cattivo” con una mentalità aperta che mette in evidenza luci e ombre. L’ho realizzato con l’obiettivo di una maggior conoscenza e accettazione della complessità nostra e di coloro che ci circondano. Dobbiamo essere disposti a parlare delle nostre differenze e affrontare le nostre sfide con amore, proprio “here”».

Tra i prossimi impegni di Alicia Keys  la performance a The Voice il 15 novembre e un concerto speciale al leggendario Apollo Theater di New York che si terrà oggi, 5 novembre. A inizio ottobre, sotto le brillanti luci dell’iconica Time Square, Alicia si è esibita in uno storico concerto davanti a migliaia di persone insieme a special guest come John Mayer, Questlove, Nas e Jay-Z, che ha sorpreso la folla quando è salito sul palco per un’epica performance di Empire State of Mind.

Questa la tracklist di Here:

The Beginning (Interlude)
The Gospel
Pawn It All
Elaine Brown (Interlude)
Kill Your Mama
She Don’t Really Care_1 Luv
Elevate (Interlude)
Illusion Of Bliss
Blended Family (What You Do For Love) feat. A$AP Rocky
Work On It
Cocoa Butter (Cross & Pic Interlude)
Girl Can’t Be Herself
You Glow (Interlude)
More Than We Know
Where Do We Begin Now
Holy War
Hallelujah
In Common

 

Via Ufficio Stampa




Un commento su “Alicia Keys: «’Here’ è la risposta al mondo di oggi»”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.