X Factor 2017, fischi a Rita Bellanza. La replica di Levante




Il quarto live show di X Factor 2017 andato in onda giovedì 16 novembre alle 21.15 su Sky Uno ha rappresentato la Caporetto della squadra di Levante. La cantautrice siciliana, infatti, ha visto entrambe le sue ragazze – Camille Cabaltera e Rita Bellanza – finire al ballottaggio insieme a Gabriele Esposito, membro degli Under Uomini di Fedez. Un duro colpo per il team capeggiato da Claudia Lagona, che però ha potuto contare sull’intervento del quinto giudice Gianni Morandi che ha salvato Rita dall’ultimo scontro. Una decisione non condivisa dal pubblico in studio (e dal popolo della rete) che ha sommerso di fischi il Gianni nazionale e la concorrente che, puntata dopo puntata, sta perdendo il favore dei telespettatori.

Levante sui social: ‘La musica ha perso’

Sui social Levante ha commentato quanto accaduto in trasmissione, parlando di sconfitta della musica (ad essere eliminata è stata la sua Camille) in favore delle strategie:

“Fino alla fine ho sperato fosse un brutto sogno, invece no, la realtà ci ha tagliato in mille pezzi… perché oggi sono onestamente a pezzi rispetto a un tavolo che ieri non ha salvato la musica ma ha fatto i propri interessi […] È un gioco, ma ieri la musica ha perso in favore di una parte di show che, per quanto mi riguarda, è stata dolorosa: le strategie.”

Quanto ai fischi rivolti a Morandi e di conseguenza alla Bellanza ha spiegato:

“I fischi contro una ragazza di 20 anni che ha, forse, la colpa di disattendere le aspettative altrui non sono giusti. Non fischiate i politici disonesti, gli assassini, gli evasori, la mancanza di gentilezza… fischiate una ragazza di 20 anni che non ha fatto nulla se non farci sognare quel giorno di settembre per poi non reggere il peso delle nostre aspettative […]”

Fino alla fine ho sperato fosse un brutto sogno, invece no, la realtà ci ha tagliato in mille pezzi… perché oggi sono onestamente a pezzi rispetto a un tavolo che ieri non ha salvato la musica ma ha fatto i propri interessi. Io ho sempre applaudito dinanzi al bello e continuerò a farlo, che appartenga alla mia squadra o alla squadre degli altri giudici. Quando Morandi ha pronunciato il nome di Rita, ingenuamente ho creduto che le ragazze fossero salve perché Camille meritava di passare il turno (ovvio, sostengo la mia squadra). È un gioco, ma ieri la musica ha perso in favore di una parte di show che, per quanto mi riguarda, è stata dolorosa: le strategie. I fischi contro una ragazza di 20 anni che ha, forse,la colpa di disattendere le aspettative altrui non sono giusti. Non fischiate i politici disonesti, gli assassini, gli evasori, la mancanza di gentilezza… fischiate una ragazza di 20 anni che non ha fatto nulla se non farci sognare quel giorno di settembre per poi non reggere il peso delle nostre aspettative. Stiamo accanto a Rita che ha bisogno di tanto supporto… la gogna mediatica no , siamo più intelligenti di tutto questo. L. #levantecanta #levantecaos #levantegipsy #nelcaosdistanzestupefacenti @maccosmeticsitalia #maccosmeticsitalia #macdreamup @lorealpro #lorealpro #nellemanigiuste @grant_hairdresser

A post shared by L E V A N T E (@levanteofficial) on




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *