Dear Jack Mezzo respiro

Sanremo, Dear Jack a rischio eliminazione: «Siamo sereni e soddisfatti»




Ieri sera si sono esibiti durante la prima puntata del Festival di Sanremo con Mezzo respiro ma, contro ogni pronostico, sono finiti a rischio eliminazione. Un battesimo poco felice per la nuova formazione dei Dear Jack, orfani di Alessio Bernabei e che hanno trovato in Leiner Riflessi il nuovo frontman. Il gruppo ha incontrato la stampa per parlare dell’esperienza sanremese appena iniziata: “Per noi è un giorno di festa, è uscito oggi il disco ‘Mezzo respiro’ di cui siamo orgogliosi. E siamo anche soddisfatti per quello che abbiamo fatto ieri sera”, hanno dichiarato i ragazzi.

Dear Jack Mezzo respiro
Dear Jack, cover dell’album “Mezzo respiro”

Questo Sanremo è per voi una sorta di nuovo inizio, com’è stata la ripartenza?
Da qualche mese a questa parte ci siamo dovuti riassestare ma non abbiamo mai pensato di mollare. Dobbiamo molto al nostro manager Lorenzo Suraci ma anche a tante radio locali che ci sostengono sempre. Il nuovo disco è il risultato del lavoro degli ultimi mesi. Abbiamo scelto di non apparire in copertina perché vorremmo che l’immagine non fosse la prima questione su cui focalizzarsi.

Che tipo di album è?
Diverso dai precedenti, meno ragionato e frutto del nostro istinto.

L’ingresso di Leiner ha influenzato la direzione musicale intrapresa?
Leiner: Io venivo dal soul americano, il mio timore era proprio quello di inserirmi in un altro territorio, invece sono riuscito a mettere un po’ di me in tutti i brani. C’è persino un pezzo latino americano e uno in inglese.

L’esibizione di ieri sera ha fatto trasparire una grande emozione da parte tua…
L: Ero particolarmente emozionato ma i miei compagni mi hanno messo a mio agio. Prima di entrare in scena, mentre Virginia Raffaele parlava sul palco, Lorenzo si è girato verso di me e mi ha detto: “Tu meriti di stare su questo palco”, e da lì mi sono caricato.

Giovedì sera porterete la cover del Quartetto Cetra Un bacio a mezzanotte, come mai questa scelta?
Racchiude il senso e lo spirito con cui arriviamo a Sanremo, ovvero leggerezza e spontaneità.

Avete incrociato Alessio Bernabei? Vi siete detti qualcosa?
Siamo stati a pranzo l’altro giorno, con lui è tutto ok. Ma comunque siamo concentrati sul nostro percorso.

 

Emanuele Corbo




Un pensiero su “Sanremo, Dear Jack a rischio eliminazione: «Siamo sereni e soddisfatti»”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *