Alessio Bernabei noi siamo infinito

Alessio Bernabei: «Tiziano Ferro ha fatto una carriera sui plagi»




Alessio Bernabei è in gara a Sanremo 2016 con Noi siamo infinito, brano che segna l’inizio della sua carriera da solista dopo la sua fuoriuscita dai Dear Jack. Il cantante, da quando si è esibito sul palco dell’Ariston, ha attirato su di sé diverse critiche per la somiglianza del suo brano con One Last Time di Ariana Grande. E lui come risponde?

Com’è andato questo debutto da solista?
Essere solista vuol dire avere più responsabilità, prima c’era il supporto degli altri compagni, ora non c’è nessuno con cui dividere il peso, però ho il supporto della mia famiglia e del mio staff. Sono determinato e ho voglia di mettermi in gioco.

In molti hanno notato un’eccessiva somiglianza tra Noi siamo infinito One Last Time di Ariana Grande.
In realtà è stata la sfortuna di mettere in fila quelle tre note in sequenza; è una pura casualità. Molte volte quando una canzone è forte e vincente si vuole a tutti i costi trovare il pelo nell’uovo. E poi Tiziano Ferro ha costruito una carriera sui plagi, ci metterei la firma per fare un percorso come il suo.

Ieri sera invece hai portato sul palco A mano a mano di Cocciante, cover che non è stata molto apprezzata.
L’originale del 1978 è molto cupa, noi abbiamo provato a darle un vestito 2016 con un arrangiamento minimal.

Durante la tua prima performance hai indossato una maglietta che recitava “Match For Lara”.
Sono molto sensibile ai malati di cancro. Avevo già conosciuto una fan che ne soffriva e per fortuna ora è guarita. L’avevo anche incontrata, era calva ma i suoi occhi sorridevano. Quell’esperienza mi ha molto segnato. Per quel che riguarda Lara, qualche giorno fa invece è arrivata la notizia che con questa campagna web i suoi genitori hanno trovato il midollo da donarle. Questo ci fa capire il potere del web: può distruggere ma anche salvare le vite.

Di seguito il video di Alessio Bernabei e quello di One Last Time, la hit di Ariana Grande a cui il cantante sembra essersi ispirato un po’ troppo.

 

Immagine di copertina: Max & Douglas

Emanuele Corbo




3 pensieri su “Alessio Bernabei: «Tiziano Ferro ha fatto una carriera sui plagi»”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *