Katy Perry: sesso e gastronomia in ‘Bon Appétit’




Una ricetta per preparare “La torta di ciliegie più buona del mondo” e un menù tutto da decifrare, spedito dalla Capitol Records lo scorso mercoledì 26 aprile (tramite posta e per via telematica) ai soli membri del fanclub. Sono questi gli indizi strategici che hanno anticipato l’uscita di Bon Appétit (featuring Migos), il nuovo singolo di Katy Perry disponibile in tutto il mondo, su iTunes e piattaforme affini, a partire dal 28 aprile.

Bon Appétit segue, a distanza di due mesi e mezzo, il brano Chained To The Rhythm, lanciato sul mercato lo scorso 10 febbraio come primo estratto dal quarto album della cantante americana, ancora privo di titolo e data di pubblicazione. Al contrario del suo predecessore (distinto da un sotteso fine politico e metafore per nulla banali, volte ad evidenziare tutte le negatività della presidenza Trump), il secondo assaggio dal prossimo disco della Perry segna un ritorno all’electro pop dai contenuti più leggeri e sexy, giocato sulle scontate allusioni che il binomio gastronomia/eros può offrire a chi si cimenta in pezzi del genere. 

Cover del singolo “Bon Appétit”

Scritta da Katy assieme al collaboratore/produttore storico Max Martin, il braccio destro di quest’ultimo, Shellback, Oscar Holter e Ferras Alqaisi, Bon Appétit vanta anche un featuring da parte dei Migos, il trio di rapper originario di Atlanta divenuto celebre per il singolo Bad and Boujee, che ha permesso al gruppo di raggiungere la prima posizione nella Hot 100 di Billboard, a inizio anno, grazie alla viralità ottenuta sui social media e agli innumerevoli ascolti su Spotify. Che sia proprio questo il motivo a cui si deve l’insolita collaborazione tra la Perry e i ragazzi? Ovviamente sì, è più che probabile: nonostante il discreto consenso riscosso con Chained To Rhythm, la Capitol Records non è infatti riuscita a garantire alla sua artista di punta una certa longevità nello streaming sulle piattaforme apposite, al giorno d’oggi fondamentali quasi più dell’effettivo download per stabilire i posizionamenti nella classifica statunitense dei singoli (dopo il debutto alla #4 della Hot 100, Chained To Rhythm è inesorabilmente discesa in Top 30).

La scelta di ospitare sul pezzo un rap dei Migos, tuttavia, non è andata giù a buona parte del fanbase della diva, colpevole (a detta dei seguaci) di incoerenza nel proclamarsi da sempre attivista e accanita sostenitrice della comunità LGBT e nel dimostrarsi poi favorevole ad associare il proprio nome a un trio di rapper accusato giusto qualche mese fa di omofobia per delle inequivocabili dichiarazioni rilasciate alla stampa a proposito del coming out di un collega in ambito hip hopInsomma, la canzone non sembra vedere la luce sotto buoni auspici.

Katy Perry

Musicalmente parlando, Bon Appétit è un’accattivante traccia dal sound vivace e danzereccio, introdotta da una contagiosa sequenza synth, abbastanza comune in generi come la trance e l’house di metà anni ’90, che guida la base dall’inizio alla fine del pezzo, ma è al contempo anomala nella sua struttura: la canzone, difatti, esordisce direttamente con il ritornello, e benché venga rispettata l’alternanza con le strofe, più cupe e sospirate, l’inciso non sembra mai esplodere come dovrebbe, almeno fino al minuto 2:16, quando l’aggiunta delle percussioni ne potenzia il ritmo, esaltandolo in modo più consono, poco prima dell’interludio rap dei Migos. A costituire invece il testo è un prevedibile susseguirsi di battute a sfondo sessuale e doppi sensi cari alla cultura pop, formulati attraverso espressioni ormai note in campo ristorativo e culinario (“Gradisci qualcos’altro? Beh, io sono aperta h24 / Voglio che tu sia soddisfatto, il cliente ha sempre ragione / Spero ti rimanga un po’ di spazio per la torta di ciliegie più buona del mondo Sazierò la tua ingordigia, ragazzo“).

Riuscirà Katy a conquistare la vetta delle chart con questo nuovo e già controverso singolo? La sentenza, come al solito, spetterà a chi ascolta e acquista musica. In attesa del videoclip ufficiale, ricordiamo ai nostri lettori che Bon Appétit (featuring Migosè attualmente acquistabile su Apple Music e disponibile per lo streaming su Spotify via Capitol Records.

Buon appetito!

Francesco Cappellano




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.