Sam Hunt news

Sam Hunt, la nuova stella del country viene dal football




Sam Hunt è nelle radio italiane dallo scorso 11 dicembre con il brano Take Your Time, contenuto nel disco di debutto Montevallo già disponibile in digitale e in uscita in formato fisico il 18 marzo. Il cantautore, che in passato ha tentato di sfondare nel mondo del football, è nominato ai Grammy come Best New Artist.

Sam Hunt Montevallo
Sam Hunt, cover dell’album “Montevallo”

Viene dalla Georgia ma vive a Nashville, patria del country, ha 31 anni e con il suo primo album Montevallo, pubblicato a ottobre in USA, ha portato a casa diversi premi, tra cui il Best New Artist agli American Music Awards. A febbraio tenterà di accaparrarsi lo stesso titolo ai Grammy Awards.

In Italia si fa conoscere adesso con il brano Take Your Time, scritto con Josh Osborne e Shane McAnally. Il singolo in America ha conquistato il primo posto della Hot Country Songs, per poi farsi largo anche nel mondo pop e ricevere il doppio platino. Take Your Time è incluso nel disco Montevallo, che ha debuttato al #1 della Top Country Album e al #3 della Billboard 200: la tracklist comprende anche Leave The Night On, anch’esso doppio platino in patria.

Sam Hunt, sebbene sia in circolazione da poco, può già vantare il primato come primo artista country ad essere entrato con tutti i suoi singoli nella Top 40 della Billboard Hot 100. E pensare che la prima scelta di questo aitante cantautore non era la musica: Sam aveva infatti tentato la carriera come giocatore di football professionista, ma quando si è accorto che non sarebbe riuscito nell’impresa ha deciso di trasferirsi a Nashville per assecondare l’amore per le sette note.

Inizialmente però ha ‘giocato’ dietro le quinte, scrivendo canzoni per grandi nomi del country come Kenny Chesney, Keith Urban e Billy Currington, ma in un secondo momento si è imposto come una delle migliori novità del mercato. Merito della sua capacità di fondere lo stile di Nashville con i suoi gusti musicali che spaziano dall’hip hop all’R&B: “Ho imparato tantissimo lavorando a contatto con questi straordinari artisti – ha dichiarato Sam -. Ho appreso le regole e le strutture per comporre grandi pezzi, ma ho sempre saputo che c’era anche un modo per andare oltre e fare qualcosa di unico, che rispecchiasse quello che sono”.

Così è nato Montevallo, che è il nome della sua cittadina-rifugio in Alabama, ma significa anche “montagne e valli”, un titolo perfetto per Il suo album d’esordio che, con il suo mix di suoni e stili dimostra che “le contraddizioni sono destinate ad essere abbracciate, le regole sono fatte per essere infrante e la creatività non conosce limiti”.

Sam Hunt può annoverare tra i suoi sostenitori anche Taylor Swift, una che di country pop ne sa qualcosa. La reginetta delle classifiche americane lo ha invitato lo scorso luglio a Chicago durante una tappa del suo 1989 Tour per cantare insieme Take Your Time.

 

Via Ufficio Stampa




Un pensiero su “Sam Hunt, la nuova stella del country viene dal football”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *