Miley Cyrus pubblica ‘Inspired’ per celebrare il Pride




È un trionfo di colori tipici dell’arcobaleno quello che campeggia sulla copertina ufficiale di Inspired, il nuovo singolo di Miley Cyrus in streaming e in vendita sulle piattaforme digitali a partire dallo scorso 9 giugno.

La canzone, scritta dalla cantante e prodotta dal suo collaboratore di vecchia data Oren Yoel, è una toccante ballata acustica impreziosita dai malinconici accordi di un violino, in cui l’ormai ventiquattrenne Miley Cyrus torna a svelare il lato più fragile e maturo di sé (era già accaduto, ad esempio, con il singolo The Climb del 2009), trasponendo in note musicali temi come l’affetto nei confronti del padre Billy Ray, da lei visto e vissuto come perenne fonte d’ispirazione e conforto, ed esortando ciascuno a valorizzare e migliorare la propria natura, senza mai reprimerla, prendendo spunto da chi si stima e non lasciandosi sopraffare dall’odio e dalla paura del cambiamento.

Cover del singolo ‘Inspired’

Dato lo spessore del testo, Inspired è divenuto anche un omaggio alle vittime e ai superstiti del tremendo attentato di Manchester, che la sera del 22 maggio ha provocato una ventina di morti e più di cento feriti tra adulti e minorenni, nel palazzetto della città inglese, al termine del concerto della diva italoamericana Ariana Grande. Invitata da quest’ultima presso l’Old Trafford Cricket Ground, Miley Cyrus ha infatti scelto di interpretare il brano in occasione del One Love Manchester, l’evento benefico organizzato da Ariana e dal suo staff lo scorso 4 giugno, durante il quale altri artisti del calibro di Pharrell Williams, Katy Perry, Robbie Williams, Take That, Coldplay, Liam Gallagher e Black Eyed Peas si sono alternati sul palco lanciando un importante quanto sano messaggio di unità e coesione all’indomani della tragedia.

Ma non solo: c’è una ragione per cui la copertina del singolo di Inspired riprende, come dicevamo in apertura, i colori dell’arcobaleno: l’intento di rendere questo pezzo una sorta di inno per la comunità LGBTQ, meno danzereccio del previsto e più profondo del solito, da dedicare alla marcia e alla manifestazione annuale del Capital Pride, tenutasi domenica scorsa per le strade di Washington, a cui la Cyrus ha preso parte attivamente.

In attesa del nuovo album, per l’uscita del quale non è stata ancora resa nota alcuna data, ricordiamo ai nostri lettori che Inspired è disponibile su Spotify e Apple Music via Sony/RCA Records.

Francesco Cappellano




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *