Marco Mengoni Le cose che non ho

Marco Mengoni: “La nostra estate” nuovo singolo?




Marco Mengoni annuncia tramite social network il quarto singolo estratto dall’album Le cose che non ho (Sony Music)? Così potrebbe sembrare e si tratterebbe del brano La nostra estateIntanto l’artista si prepara a concludere il tour estivo sabato 23 luglio al Lucca Summer Festival, per poi ripartire il 12 novembre con la tranche autunnale.

Dopo il successo di Ti ho voluto bene veramente, Parole in circolo Solo due satellitiMarco Mengoni potrebbe pubblicare La nostra estate, traccia contenuta nel disco triplo platino Le cose che non ho uscito a dicembre 2015. Il brano, sulla falsa riga della hit dello scorso anno Io ti aspetto, è stato scritto dallo stesso Mengoni con Ermal Meta Dario Faini.

Nel frattempo Marco Mengoni, che negli scorsi giorni ha fatto tappa a San Siro per assistere ai concerti di Rihanna Beyoncé, si appresta a chiudere con un live al Lucca Summer Festival (sabato 23 luglio) il fortunato tour estivo.

Il suo fedele pubblico lo ritroverà on stage a novembre, quando il Mengoni Live 2016 ripartirà per un altro giro trionfale in Italia e alcune date all’estero. Di seguito il calendario completo e l’audio del nuovo singolo La nostra estate.

Tour italiano

12 novembre Mantova, Palabam
16-17 novembre Assago (Mi), Mediolanum Forum
20 novembre Rimini, 105Stadium
22 novembre Padova, Kioene Arena
23 novembre Torino, Pala Alpitour
25 novembre Roma, Palalottomatica
28 novembre Caserta, Palamaggiò
30 novembre Reggio Calabria, Palacalafiore
2 dicembre Ancona, Palaprometeo Estra
4 dicembre Bolzano, Palaonda

Tour europeo

FRANCOFORTE – 6 Dicembre – Capitol
BRUXELLES – 8 Dicembre – Cirque Royal
AMSTERDAM – 9 Dicembre – Melkweg The Max
PARIGI – 11 Dicembre – Le Trianon
CITTÀ DI LUSSEMBURGO – 12 Dicembre – Rockhal
ZURIGO – 14 Dicembre – Volkhaus
COLONIA – 15 Dicembre – Live Music Hall
VIENNA – 18 Dicembre – Chaya Fuera
VARSAVIA – 20 Dicembre – Stodola

 

AGGIORNAMENTO: Nessun nuovo singolo in vista, il post del cantante ci ha tratti in inganno. Ci scusiamo con i lettori.

 

Emanuele Corbo




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.