Lenny, ‘Hell.o’: dalla Repubblica Ceca la prima novità del 2017




Arriva dalla Repubblica Ceca, si chiama Lenny ed è la prima artista in odore di successo in questo 2017 appena iniziato grazie a Hell.o, tratto dal disco Hearts. “Il pezzo parla dei nostri demoni interiori e di come li gestiamo, il titolo ‘Hell.o’ non è affatto un saluto ma un vero e proprio approccio per accoglierli e superarli”, spiega.

Singer, songwriter, pianista, Lenny è senza dubbio uno dei più grandi talenti mai emersi in Repubblica Ceca e che sono riusciti a varcare i confini nazionali. Lenny (Lenka Filipová, nata il 25 settembre 1993) eredita l’amore per la musica da sua madre, una popolare cantante ceca conosciuta e apprezzata come chansonniere e straordinaria chitarrista. Lenny inizia a suonare il piano a 4 anni, scrive la sua prima canzone a 11 e forma la sua prima band a 16. Accompagnando la madre in molti concerti ha l’occasione di suonare in Australia, Canada, Europa e Asia, esperienza questa che le permette di arrivare in semifinale all’International Songwriting Competition in America con la canzone You’re My Everything. Nel 2013 cattura l’attenzione dei media e degli addetti ai lavori durante uno showcase durante il quale Universal Music presentava i suoi nuovi talenti.

Dopo aver pubblicato il primo EP All My Love (giugno 2013) Lenny lascia Praga per trasferirsi a Londra e studiare composizione al British & Irish Modern Music Institute. A Dicembre dello stesso anno esce il secondo EP Fighter. I due mini album riscuotono un grande successo di critica e pubblico e le regalano molte nomination e premi, il più importante dei quali è come Best Breakthrough Artist Award ai Grammy cechi “ANDĚL Awards“.

L’uscita nel 2016 del suo primo album Hearts è stato un evento molto atteso in Patria: recensioni eccezionali, plauso di fan e critica e vendite da record lo hanno spedito dritto in testa alle classifiche degli album più venduti in Repubblica Ceca, sia in fisico che in digitale. Lenny non si è fatta metter fretta: “Volevo scrivere canzoni che mi rappresentassero, quello che mi accade, quello che sento e che voglio esprimere. Volevo creare canzoni che ispirassero la gente e che tutti volessero ascoltare più e più volte”.

Via Ufficio Stampa




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.