Up3Side nuovo singolo

Up3Side: «I nostri nonni sono i primi fan»

Gli Up3Side sono tre ragazzi ventenni di Casalnuovo di Napoli: Biagio Romano (23 anni, voce), Salvatore Romano (20 anni, voce) e Angelo D’Oria (21 anni, voce e chitarra). La loro avventura come band inizia nel 2012 con un’intensa attività live che li porta ad esibirsi in piazze, centri commerciali e palazzetti della loro terra natia, riscuotendo subito un buon feedback da parte del pubblico. Nello stesso anno tentano la carta di X Factor e arrivano fino agli Home Visit. Dopo una serie di cover pubblicate sul web, i 3 propongono il singolo inedito Puoi sentirmi (prodotto da Dino Vitola e dalla GD Record, distribuzione Believe), dedicato alla figura del nonno, così importante per molti loro coetanei. Biagio ha presentato il brano a PopSoap e ci ha parlato del progetto Up3Side.

Up3Side singolo
Up3Side, cover del singolo “Puoi sentirmi”

Come si è formata la band?
Per caso. Ad Angelo serviva una voce per un duo acustico, così Salvatore si è presentato a lui proponendo di creare un trio vocale inserendo anche me all’interno del progetto.

Tu e Salvatore siete fratelli: riuscite a separare l’aspetto familiare da quello professionale? Vi capita mai di portarvi nel lavoro qualche scaramuccia domestica o, viceversa, qualche incomprensione lavorativa dentro le mura di casa?
Non nascondiamo che è difficile, parecchie volte partiamo da casa “odiandoci”, ma durante le prove torna tutto normale, anche se a nostra difesa posso dire che siamo abbastanza in sintonia. Spesso ci tiriamo i capelli a vicenda per le scelte dei brani, ma è una cosa abbastanza sopportabile.

Come lavorate ai vostri brani inediti? 
È un vero e proprio lavoro di squadra, di solito Angelo si occupa della musica, Salvatore delle linee vocali e io dei testi. Il tutto poi viene messo nelle mani del nostro giovanissimo arrangiatore, Sebastiano Esposito, che traduce i nostri pensieri in musica.

Siete molto giovani, eppure state facendo una grande gavetta live. Quanto è importante per voi la dimensione della musica dal vivo?
Siamo dell’idea che la musica debba essere suonata. Il live è la massima espressione di questo lavoro, adoriamo cantare dal vivo, vedere gli effetti che la nostra musica ha sulla gente, insomma amiamo l’odore del palco!

Come vi è venuta l’idea di pubblicare sul web cover in italiano di hit internazionali?
Volevamo dare un tocco diverso ad una semplice cover. Per noi è stato soprattutto un esercizio per poter cominciare a scrivere testi totalmente inediti. La scelta delle canzoni, invece, è stata mirata verso brani che potessero rappresentare per noi qualcosa di importante.

Il vostro nuovo singolo Puoi sentirmi è dedicato alla figura del nonno: che rapporto avete con i vostri?
Quello che potete vedere nel video. Penso di poter parlare anche a nome degli altri due ragazzi se dico che per noi i nonni sono stati e sono i nostri primi veri sostenitori. Ci hanno guidati e spinti a rincorrere il nostro sogno, e il video e il brano sono il nostro modo per ringraziarli.

Qualche anno fa avete tentato X Factor (nell’edizione del 2012, quella a cui hanno preso parte Le Donatellandr). Che cosa vi ha insegnato quell’esperienza?
È stata un’esperienza davvero significativa sia nel bene che nel male. Ci ha insegnato che bisogna sempre avere il coraggio di tentare e che se cadi devi rialzarti perché le occasioni vanno create.

Ora a 3 anni di distanza ritentereste quella strada?
Certo. Non che adesso sia cambiato molto, ma di certo siamo maturati e l’affronteremmo con un pizzico di esperienza in più. È comunque una delle più grandi vetrine musicali del momento!

Avete dichiarato che il nome del gruppo indica l’unione delle vostre 3 diverse personalità e gusti musicali. Nel disco a cui state lavorando c’è uno dei 3 lati che sta predominando o cercate di mantenere un equilibrio?
Cerchiamo sempre di mantenere un equilibrio ma il rock è il rock!
Possiamo dire che ha contribuito veramente tanto ai nostri brani e che fondamentalmente sarà alla base del nostro primo disco.

Progetti per l’estate?
Ovviamente saremo presenti sul web via Facebook, Youtube ecc…, ma nulla impedirà i nostri live in giro per le piazze d’Italia e i centri commerciali.

 

Emanuele Corbo




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.