Diodato ritorna a scuola per “ritrovar bellezza”

Diodato torna a scuola per presentare A ritrovar bellezza, il suo disco – tributo ai grandi autori e compositori della musica italiana del passato. Il prossimo incontro è con i ragazzi del Liceo Aristosseno di Taranto sabato 20 dicembre alle ore 8:30.

Il progetto nasce con l’intenzione di condividere con gli alunni delle scuole superiori la riscoperta, da parte dell’artista, della forte identità e della grande poetica che accomuna i capolavori della musica italiana riletti nell’album A ritrovar bellezza, comparabili in tutto ad opere d’arte nel campo della pittura, della scultura, del cinema.

L’iniziativa sarà inoltre occasione di confronto e di dialogo sullo stato attuale della musica in Italia, sui primi passi, sulla produzione discografica e sulla figura del musicista nel nostro paese. Le precedenti tappe di questo singolare tour si sono svolte il 23 ottobre al Liceo Enrico Fermi di Bari, il 17 dicembre al Polo Liceale di Monopoli, il 18 dicembre all’Istituto Tecnico Galilei-Costa di  Lecce.

Diodato parlerà con i ragazzi del suo lavoro e del perché ha sentito la necessità di reinterpretare brani dei grandi autori italiani degli anni Sessanta; dell’esigenza di ritrovare bellezza in un periodo difficile come quello che attraversa il paese. Il disco e i testi vengono inviati alle scuole, che potranno partire da un’analisi condotta in un primo momento insieme agli insegnanti di letteratura italiana per poi essere ripresa durante l’incontro con l’artista. Il tutto darà vita a laboratori, dando la possibilità alla musica di tornare ad essere fonte poetica e culturale anche all’interno delle scuole.

L’artista parlerà, inoltre, di produzione musicale e porterà quelle che sono state le sue prime esperienze e i primi passi mossi all’interno del mondo della musica. L’incontro si concluderà con l’esibizione chitarra e voce di un paio di brani tratti dal disco.

Chi frequenta il liceo è in quell’età particolare in cui si formano i gusti musicali e le naturali inclinazioni verso alcune forme di espressione artistica; l’insegnamento della musica nelle scuole dovrebbe essere prassi, poiché è anche parte del patrimonio culturale nazionale, un patrimonio che spesso non viene valorizzato proprio perché i ragazzi non sempre vengono messi nelle condizioni di poterlo apprezzare. Quello che A ritrovar bellezza – nelle scuole si propone di fare è favorire l’incontro con la musica, grazie alla peculiarità di questo disco, con la possibilità di riscoprire i grandi autori della musica italiana, la loro poetica, la loro estrema abilità nell’arrangiamento, il tutto attraverso lo scambio con un giovane musicista, vicino al mondo dei ragazzi e al loro sentire.

Dall’incontro con Diodato verranno fuori anche alcune importanti considerazioni sul mondo della musica di oggi: come muovere i primi passi, quali sono i passaggi che portano un ragazzo a diventare un musicista di professione, partendo dal presupposto che la musica è lavoro, innanzitutto.

L’incontro avrà una durata di 2 ore e si svolgerà presso l’auditorium/aula magna della scuola o qualsiasi altra struttura che possa ospitare un evento con queste caratteristiche.

Photo Credit: Simone Cecchetti

Via Ufficio Stampa




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.