Jason Derulo: «I’m sexy and I (don’t) know it»

Jason Derulo pubblicherà il 2 giugno il nuovo album Everything Is 4 (Warner Music), anticipato con successo dalla hit Want To Want Me, passatissima in radio e ai vertici delle chart mondiali. Un album ricco di collaborazioni importanti: su tutte quelle con Stevie Wonder e Jennifer Lopez. Nei giorni scorsi il 25enne di Miami, che vanta 45 milioni di singoli venduti e numeri da capogiro sulle piattaforme streaming, ha fatto visita all’Italia. PopSoap lo ha incontrato per parlare di questa nuova fatica discografica, seguito del fortunato Tattoos (2013), ma anche del suo status di indiscussa icona sexy della musica pop. “Io un sex symbol?” – ha chiesto con un pizzico di stupore a cui è difficile credere – “Non saprei, però non ho problemi a togliermi la maglietta”.

Jason Derulo new album
Jason Derulo, cover dell’album “Everything Is 4”

Jeans e felpa smanicata color corallo dalla quale spuntano braccia scolpite decorate con tatuaggi: così si è presentato Jason Derulo all’incontro milanese con la stampa, giusto per ribadire la sua distanza dall’immagine conturbante che chissà perché tutti gli attribuiscono.

Il titolo del tuo nuovo album sembra una frase incompleta, vuoi spiegarlo?
Tutto accade per una ragione, tutto è per mia madre, per i miei fan, per provare a me stesso che posso farcela, e per il mio futuro. Anche il numero ‘4’ è significativo: 4 sono le gambe di un tavolo, di una sedia, indica stabilità e radici forti, 4 sono le stagioni che si alternano e rappresenta quindi il cambiamento. E, infine, è il mio quarto album.

Ti sei concesso una collaborazione d’eccezione con Stevie Wonder. Com’è andata?
Eravamo entrambi a una cena alla Casa Bianca, e dato che avevo una canzone, Broke, nella quale c’era l’armonica – strumento che lui padroneggia benissimo – gli ho proposto di suonarla nel mio brano. A quel punto gli ho chiesto anche se volesse cantare e ha accettato. Stevie è molto divertente ed è un vero genio. È una persona a cui ho guardato con ammirazione per molto tempo e ora è presente nel mio disco: non mi sembra vero!

Lui non è l’unico ospite nel brano…
C’è anche Keith Urban, che è un gran suonatore di banjo come dimostra anche in questo pezzo. Broke rompe le barriere, è un incontro tra mondi diversi: mai avrei immaginato di sentire una canzone con tre nomi come Stevie Wonder, Keith Urban e Jason Derulo.

Nel disco duetti anche con Jennifer Lopez. Com’è stato lavorare con una popstar del genere?
J.Lo… sai, è stata sempre appesa alle mie pareti (ride, ndr). È una delle artiste femminili più influenti di tutti i tempi, eppure è la più umile che abbia mai incontrato. Abbiamo ballato e cantato su una canzone dal sapore caraibico, Try Me, che ci rappresenta in pieno e parla delle nostre radici. È stato un momento indimenticabile, ci abbiamo lavorato per due notti. È una donna incredibile, davvero, tutto ciò che puoi immaginare e anche di più.

Entrambi siete esempi di performer completi, in quanto cantanti ed eccezionali ballerini. Quali sono i modelli a cui guardi nel tuo modo di fare spettacolo?
Sicuramente Michael Jackson, il mio idolo da quando avevo 4 anni, ma anche Prince. In realtà all’inizio non capivo perché alla gente piacesse così tanto, poi crescendo ho apprezzato la sua genialità ed è diventato uno dei miei punti di riferimento.

Il video di Want To Want Me è stato presentato in anteprima su Tinder. Che cosa pensi di questi nuovi modi di incontrare persone attraverso un’app?
Credo sia incredibile e anche un po’ folle, però è un modo per mettersi in gioco e aprirsi a nuove situazioni. Con l’evolversi dei tempi Tinder e simili sono strumenti straordinari. I miei cugini e amici si divertono molto, e pure io quando li uso con loro e commentiamo: “Oh no lei non va bene passa alla successiva” o “Questa potrebbe andare”. È divertente, si può trovare qualcuno di speciale e con cui valga la pena passare del tempo.

Anche una sola notte, come canti in Painkiller?
Painkiller parla di come il piacere possa essere un antidolorifico. Quando vai incontro a una delusione d’amore una situazione di puro piacere può spazzare via tutto il dolore che porti dentro. Anche se solo per un attimo, una storia di una notte può alleviare la sofferenza e farti sentire bene… è la verità.

I tuoi video sono spesso decisamente sexy. Ti consideri un sex symbol o semplicemente ti diverti a interpretare questo ruolo?
Non voglio dire che mi sento un sex symbol, sarebbe strano, ma sono felice di essere percepito così, adoro il sesso! (ride di gusto, ndr). Diciamo che sono uno a cui piace stare senza maglietta. Se fa caldo me la tolgo: vengo da Miami e lì non abbiamo tanti vestiti addosso… per la maggior parte del tempo.

Questa la tracklist di Everything Is 4:

  1. Want To Want Me
  2. Cheyenne
  3. Get Ugly
  4. Pull-Up
  5. Love Like That (feat. K. Michelle)
  6. Painkiller (feat. Meghan Trainor)
  7. Broke (feat. Stevie Wonder & Keith Urban)
  8. Try Me (feat. Jennifer Lopez & Matoma)
  9. Love Me Down
  10. Trade Hearts (feat. Julia Michaels)
  11. X2CU

 

Emanuele Corbo




Un pensiero su “Jason Derulo: «I’m sexy and I (don’t) know it»”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *