Valerio Scanu finalmente piove

Valerio Scanu: «O mi ami o mi odi»




Tra i Big in gara questa sera nel secondo appuntamento con il Festival di Sanremo c’è anche Valerio Scanu, che torna all’Ariston 6 anni dopo la sua vittoria con Per tutte le volte che… Il cantante sardo proporrà il singolo Finalmente piove, scritto per lui da Fabrizio Moro e contenuto nel nuovo album in uscita il 12 febbraio. Valerio ha incontrato i giornalisti della Sala Stampa “Lucio Dalla” per parlare del disco e del ritorno a Sanremo.

Hai dichiarato che Finalmente piove svela un nuovo lato di te.
Sì, torno sul palco in modo più maturo, e sicuramente il brano mi ha aiutato.

La collaborazione con Fabrizio Moro per molti è stata una sorpresa.
Siamo due mondi opposti ma la musica unisce. Questo è un esperimento, speriamo funzioni.

Pensi che aver partecipato a due programmi come L’isola dei famosi Tale e quale show ti abbia aiutato a tornare in pista?
No, due format del genere non agevolano per niente. L’Isola dei famosi non ti dà niente a livello artistico, ti rafforza umanamente. Io ho sfruttato quell’esperienza a mio favore cercando di essere il più possibile me stesso e questo mi ha tolto di dosso l’etichetta di antipatico e presuntuoso.
Tale e quale show, al contrario, artisticamente dà tanto ma allo stesso tempo bisogna stare attenti a non cadere nel trash quando si toccano certi personaggi. Mi ha dato una nuova aura artistica, perché molti si sono accorti che so cantare.

Marco Carta, con cui ogni tanto hai avuto qualche screzio, a breve partirà per l’Isola dei famosi. Pensi voglia seguire le tue orme?
No, semmai – vedendo il cast – è il programma che forse vuole ricalcare le orme dello scorso anno. Marco fa bene a fare l’Isola, è un’esperienza che fa bene allo spirito, gli consiglio di mangiare ora perché è già molto magro! Quel che questa esperienza dà a livello umano poi puoi trasferirlo anche sul piano musicale.

In questi anni di alterni successi hai comunque mantenuto un grande seguito sui social, qual è il segreto?
Io sono stato sempre me stesso, e con me non ci sono vie di mezzo: o mi ami o mi odi. Ultimamente però ho provato a limare il mio essere troppo schietto e poco diplomatico.

 

Emanuele Corbo




Un pensiero su “Valerio Scanu: «O mi ami o mi odi»”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *