Archivi tag: kylie minogue

Say Something: la disco galattica di Kylie Minogue

Da quanto tempo un primo singolo di Kylie Minogue non riusciva ad eludere le spire della rete (e gli hackers) debuttando in radio come la tradizione di una volta imponeva? Troppo, eppure è accaduto: Say Something, il brano che anticipa l’uscita del quindicesimo album in studio della cantante australiana, DISCO, ha emesso il suo primo vagito stamattina, intorno alle 9:30 (ora italiana), nel bel mezzo di una conversazione da remoto che la Minogue ha avuto con Zoe Ball, conduttrice del Breakfast Show su BBC Radio 2, nel Regno Unito.

Continua la lettura di Say Something: la disco galattica di Kylie Minogue

20 anni di Spinning Around: la rinascita pop di Kylie Minogue

Hula hoops, pattini a rotelle, costumi da bagno interi, balli di gruppo ispirati a ’La febbre del sabato sera’ e, soprattutto, hot pants di qualunque stoffa e colore, purché aderenti. 20 anni fa esatti, con un immaginario puramente 70’s, prendeva forma e contenuto una nuova era musicale per Kylie Minogue, quella di Light Years, il settimo album in studio della cantante australiana, preceduto dal singolo Spinning Around che il 19 giugno del 2000 veniva pubblicato nel Regno Unito.

Continua la lettura di 20 anni di Spinning Around: la rinascita pop di Kylie Minogue

Kylie Minogue, 10 anni di ‘All the Lovers’: quando il pop diventa epico

Reduce dalla pubblicazione, nel 2007, dell’album X che avrebbe dovuto rappresentare il grande ritorno di Kylie Minogue sulle scene dopo la lotta contro il cancro al seno, ma che all’atto pratico risulta per la critica e parte del fanbase come un tentativo riuscito a metà, la popstar australiana si mette al lavoro sull’undicesimo progetto di inediti con Stuart Price, uno che di successi pop-dance ne sa qualcosa (citofonare Confessions on a Dance Floor di Madonna).

Continua la lettura di Kylie Minogue, 10 anni di ‘All the Lovers’: quando il pop diventa epico

Kylie Minogue: 30 anni di Better The Devil You Know

«Va bene, ragazzina, ma tu che musica ascolti? Che tipo di canzone ti piacerebbe fare?»

Rispose così Pete Waterman ad una Kylie Minogue da poco 21enne quando, negli ultimi mesi del 1989, quest’ultima chiese al fondatore della sua prima casa discografica, la PWL Records, di avere un pizzico di coinvolgimento nel processo creativo dei propri album e singoli, fino ad allora scritti e prodotti da lui, da Mike Stock e da Matt Aitken mentre la cantante sedeva comoda in sala d’aspetto sorseggiando tè prima di essere chiamata in studio per incidere.

Continua la lettura di Kylie Minogue: 30 anni di Better The Devil You Know

Disco Symphony: il duetto inedito tra Kylie e Robbie diventa parte di un musical

Nell’ultimo triennio, sarà certamente capitato a molti di leggere news e indiscrezioni circa ’Disco Symphony’, il titolo di un duetto (ancora inedito) che nel 2016 ha visto Robbie Williams e Kylie Minogue cantare nuovamente insieme, dopo il successo mediatico riscosso con ’Kids’ nel 2000.

Continua la lettura di Disco Symphony: il duetto inedito tra Kylie e Robbie diventa parte di un musical

Kylie: 25 anni fa ‘Confide In Me’ e la fase indie

Un maxi schermo diviso in 6 video screen dai colori accesi e cangianti e un numero telefonico fittizio, in sovraimpressione, attivo per chiunque abbia l’esigenza di confessare le proprie fantasie, angosce e debolezze a lei, Kylie Minogue, nei panni di un’invitante call girl televisiva che alterna look aggressivi e sadomaso a parvenze più eleganti e acqua e sapone, disponibile in 6 modalità diverse a seconda di ciò che le si vuole raccontare.

Continua la lettura di Kylie: 25 anni fa ‘Confide In Me’ e la fase indie

Step Back In Time, l’orologio pop di Kylie Minogue che sa di rivincita

Nel pomeriggio del prossimo 30 giugno, quando nel Regno Unito sarà l’ora del tè, Kylie Minogue calcherà l’ambìto palco piramidale di Glastonbury, riservato alle ’Leggende della musica’ dalle 17 alle 19 dell’ultimo giorno del Festival. Potevano mai lei e la BMG lasciarsi sfuggire l’attimo e non approfittare dell’occasione nel modo più giusto (e prevedibile) che ci sia? Con una nuova raccolta di successi, dal titolo Step Back In Time: The Definitive Collection, annunciata ufficialmente il 2 maggio e in uscita il 28 giugno sulla scìa dell’ottimo responso riscosso dal precedente album in studio della Minogue, Golden, nonché utilissima a promuovere la breve tournée estiva che dal 20 giugno al 3 agosto vedrà la cantante australiana esibirsi in location all’aperto tra Inghilterra, Scozia, Belgio e Spagna, includendo nella lista delle 14 tappe l’evento musicale più atteso dell’anno in UK, tenuto nel villaggio inglese di Pilton dal lontano 1970.

Continua la lettura di Step Back In Time, l’orologio pop di Kylie Minogue che sa di rivincita

Sophie Ellis-Bextor: tutta la verità su Can’t Get You Out Of My Head

Tutta la verità, nient’altro che la nuda, cruda e politicamente scorretta verità. Questo, su per giù, il simpatico motto che ha guidato le sei puntate di Step Back In Time, speciale show retrospettivo andato in onda ogni venerdì pomeriggio sulla piattaforma britannica BBC Sounds, dal 16 novembre al 21 dicembre ormai trascorsi. In ciascuno degli episodi settimanali previsti per il programma è intervenuto un personaggio famoso, chiamato a commentare senza peli sulla lingua e frasi di circostanza gli eventi mediatici più rilevanti e memorabili accaduti in un anno ben preciso della nostra era.

Continua la lettura di Sophie Ellis-Bextor: tutta la verità su Can’t Get You Out Of My Head

Kylie Minogue, glitter e polvere del deserto nella data italiana del Golden Tour





Dolcezza, cuore e riconoscenza verso il proprio pubblico sono tre costanti che valorizzano e distinguono da anni i concerti della cantante australiana Kylie Minogue. Lo scorso 12 novembre, nella cornice del Gran Teatro Geox di Padova, queste tre parole chiave sono rimaste impresse, a caratteri cubitali, nella memoria di chi ha preso parte all’unica data italiana del Golden Tour 2018, il nuovissimo spettacolo itinerante che la Venere tascabile sta portando in giro per il vecchio continente a supporto del suo 14simo album in studio (QUI la recensione). Tappa decisamente inaspettata, quella del Golden Tour in Veneto, tanto da cogliere di sorpresa – al momento dell’annuncio ufficiale avvenuto a luglio – tutti i fan della cantante, ormai poco speranzosi in un ritorno della propria beniamina nel Bel Paese dopo l’Aphrodite: Les Folies Tour, che si fermò a Milano nel marzo del 2011, e la successiva esclusione dell’Italia dal Kiss Me Once Tour del 2014. Continua la lettura di Kylie Minogue, glitter e polvere del deserto nella data italiana del Golden Tour

‘What You Waiting For’, il ritorno momentaneo di Kylie Minogue alla dance




Se ne parlava da circa un anno, fra incertezze e bisbigli un po’ troppo precoci alla stampa, ma il brano tanto atteso che vede Kylie Minogue collaborare con il britannico Bruce Fielder, in arte Sigala, nuova promessa della dance internazionale, adesso è una realtà. What You Waiting For – questo il titolo del pezzo – è infatti la decima traccia inclusa nell’album di debutto del giovane DJ, Brighter Days, in vendita a partire da oggi sia online che nei negozi fisici. Continua la lettura di ‘What You Waiting For’, il ritorno momentaneo di Kylie Minogue alla dance