Santa Margaret news

Santa Margaret pronti a urlare i propri sogni

I Santa Margaret torneranno in radio martedì 28 aprile con il nuovo singolo Voglio urlare i miei sogni, primo singolo estratto dal nuovo EP Il suono analogico cova la sua vendetta Vol.2, in uscita nelle prossime settimane. Intanto crescono gli appuntamenti dal vivo con la band, che il 12 giugno aprirà il concerto dei Bluvertigo al Brianza Rock Festival di Monza.

Buone nuove per i fan dei Santa Margaret, che dopo aver portato in giro per l’Italia i brani dell’EP d’esordio Il suono analogico cova la sua vendetta Vol.1 (Carosello Records) sono pronti a proporre al pubblico nuova musica.

Il singolo apripista della seconda parte del loro progetto discografico è Voglio urlare i miei sogni, brano con cui avevano tentato di partecipare a Sanremo 2015 nella categoria ‘Nuove Proposte’, mancando per un soffio la promozione, e del quale avevano già parlato in un’intervista rilasciata qualche mese fa a PopSoap.

«I sogni non sono fatti per restare chiusi nei cassetti – dichiara la band a proposito del nuovo singolo –. Nemmeno per vivere solo di notte o trasformarsi in rimpianti. I sogni sono fatti per essere urlati a gran voce, per essere inseguiti fino a quando c’è fiato e per poterli realizzare».

Il gruppo, capitanato da Angelica Schiatti, conclude oggi l’originale Uniweb Tour nelle radio delle principali università italiane con gli appuntamenti a F2 Radio Lab (Università Federico II) e a RUNRadio (Università Suor Orsola Benincasa) di Napoli e a Radio Unis@und di Salerno (Università di Salerno).

Sul fronte live, i Santa Margaret parteciperanno al Concerto del Primo Maggio in Piazza San Giovanni in Laterano a Roma; mentre il 12 giugno saliranno sul palco del Brianza Rock Festival all’Autodromo Nazionale di Monza come opening act dei Bluvertigo. In queste due occasioni suoneranno anche alcuni nuovi brani estratti dalla seconda parte del loro progetto discografico.

 

Emanuele Corbo




2 pensieri su “Santa Margaret pronti a urlare i propri sogni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *