lady gaga_madonna

Lady Gaga, 10 anni di ‘Born This Way’ e della faida con Madonna

11 febbraio 2011: 10 anni fa esatti, prendeva ufficialmente il via una delle faide più longeve e memorabili nella storia del pop contemporaneo. In questo giorno, prima che lo streaming avesse la meglio sui download e sulle vendite fisiche, approdava nei digital store il brano Born This Way, primo singolo estratto dal secondo (e omonimo) album in studio di Lady Gaga che, ad oggi, rimane la canzone con all’attivo il maggior numero di copie acquistate su iTunes nel più breve tempo mai registrato (1 milione di unità legalmente scaricate in soli 5 giorni).

Il successo di ‘Born This Way’

Scritta dalla Germanotta immaginando che a cantarla fosse Whitney Houston, Born This Way viene prodotta dal californiano Fernando Garibay, da Jeppe Laursen e da DJ White Shadow, manifestandosi nella forma finale che tutti conosciamo dopo una cinquantina di versioni demo abbozzate dal team della cantante. Born This Way occuperà per 6 settimane di fila la prima posizione nella Hot 100 di Billboard, conseguendo quattro volte la certificazione platino negli Stati Uniti. Nello stesso periodo, la vetta della chart dei singoli sarà raggiunta dal pezzo in altri 25 paesi.

‘Born This Way’ e la polemica con Madonna

Malgrado il nobilissimo messaggio insito nel testo della canzone, concepita dalla Germanotta come un inno all’uguaglianza tra persone e all’accettazione della propria e altrui natura, Born This Way diverrà il casus belli tra Madonna e Gaga quando i mass media e i fan più accaniti della Ciccone inizieranno a segnalare un’innegabile affinità di note tra il ritornello del brano e quello di Express Yourself, secondo singolo dall’album Like A Prayer della Regina del pop, nonché capofila di una lunga schiera di manifesti a difesa dell’emancipazione delle donne e del vero amore. Ad alimentare il fuoco delle polemiche sarà il video della performance di Express Yourself avvenuta sul palco dei Video Music Awards del 1989, che apparirà dal nulla sul canale YouTube della Ciccone il 12 febbraio del 2011, caricato (non per caso) a distanza di 24 ore dalla pubblicazione di Born This Way e dal polverone scatenatosi attorno al brano.

La reazione di Madonna al presunto plagio

Nel 2012, intervistata sulla ABC per la promozione di W.E., il film da lei diretto e incentrato sulla storia d’amore tra il Re Edoardo VIII e Wallis Simpson, Madonna userà l’aggettivo ‘reductive’ per commentare il presunto plagio commesso dalla sua nemica amatissima e, pochi mesi più tardi, intonerà per pura provocazione l’inciso del pezzo di Gaga, adeguandolo facilmente alla base di Express Yourself, durante gli spettacoli dell’MDNA Tour.

Francesco Cappellano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *