Giusy Ferreri Hits

Giusy Ferreri: «In tour mi voglio divertire»




Prosegue il momento d’oro di Giusy Ferreri, la cui carriera ha ritrovato nuovo slancio in seguito al featuring nel tormentone macina-record di Baby K Roma-Bangkok, 7 volte disco di platino e primo video italiano a ottenere la certificazione “Vevo Certified” per le oltre 100milioni di visualizzazioni. Dopo l’uscita della raccolta Hits (Sony Music Italy) – che contiene il singolo già platino Volevo te e il brano attualmente in radio Come un’ora fa – l’artista porterà dal vivo il proprio repertorio nei teatri di Roma (10 maggio, Auditorium Parco della Musica) e Milano (12 maggio, Barclays Teatro Nazionale) prima di dare il via a un tour estivo ancora da annunciare. A PopSoap Giusy Ferreri ha dato qualche anticipazione in merito allo spettacolo e ha scherzosamente confessato il desiderio di provare a cantare in un’altra lingua… scoprite quale in questa intervista.

Giusy Ferreri Hits
Giusy Ferreri, locandina “Hits Tour”

Tra poche settimane tornerai in tour, il primo davvero importante dopo qualche anno anche perché negli ultimi 12 mesi sono successe grandi cose. Quali sono le tue aspettative in merito al nuovo spettacolo?
Effettivamente per me questo tour è molto importante e spero di potermi divertire tantissimo e avvicinarmi a un vasto pubblico. La dimensione live è da sempre quella che vivo con maggior entusiasmo ed eccitazione.

La scaletta sarà quella dell’album Hits o ci sarà modo di ascoltare anche qualche brano non inserito nella raccolta?
Sto lavorando a 3-4 scalette per farmi un’idea di come rappresentare al meglio i concerti. È probabile possa esserci qualcosa che non è stato incluso nel disco, anche per dare il giusto ritmo ed energia allo spettacolo. Mi ritengo fortunata perché in questi anni ogni singolo ha avuto un proprio percorso e ha mostrato diverse sfumature della mia voce: alcuni sono stati più popolari, altri per me sono stati significativi e hanno soddisfatto esigenze personali di scrittura, come Il mare immenso – un esordio sanremese poco ruffiano e anzi di rottura nei confronti di quel palco – o Ti porto a cena con me.

Stai pensando a nuove vesti musicali da dare ad alcuni brani?
No, per me è fondamentale mantenere esattamente le sonorità originali ed essere fedele a come sono stati pubblicati.

Roma-Bangkok sta iniziando a farsi valere anche all’estero grazie alla spanish version. Ti piacerebbe tornare a cantare in spagnolo visto che il tuo primo album fu tradotto e pubblicato anche in Spagna?
Tantissimo perché amo la pronuncia spagnola e mi è piaciuto tanto sentire i brani dell’album Gaetana in lingua spagnola.

Tra l’altro la tua casa discografica è propensa a far cantare i propri artisti in spagnolo…
Sì, è sicuramente un modo per arrivare a un pubblico più vasto. La lingua spagnola apre le porte non solo alla Spagna ma anche al mercato latino, per cui speriamo! (Si ferma un attimo e ride tra sé e sé, ndr) Stavo pensando a una cosa divertente che mi è già capitato di dire: mi piacerebbe cantare anche in tedesco, non solo perché è una lingua forte, ma perché si sposerebbe bene con un timbro di voce come il mio che so potrebbe piacere in Germania.

Tornando ai live, un concerto recente che ti è piaciuto particolarmente o uno a cui assisterai prossimamente?
Mi sono piaciuti tantissimo i Muse a San Siro, spettacolari! Di recente ho visto i Subsonica e so che a breve saranno in Italia Rihanna e Beyoncé: sarei curiosa di andare, vediamo se riuscirò ad organizzarmi. Mi piacerebbe molto assistere a un concerto di P!nk, mentre per gli Italiani sono legata più a un discorso di nicchia: Marlene Kuntz, Vinicio Capossela, e sto aspettando l’occasione di vedere Paola Turci, artista che mi piace molto.

Come procedono i lavori sul nuovo album di inediti?
Ci sto lavorando da inizio 2015, gran parte del materiale è già stato selezionato. Scuramente non è imminente ma neanche troppo lontano. Ora sono concentrata sul tour e spero che anche Prometto di sbagliare, il terzo inedito di Hits, possa avere un suo percorso. I 3 bran inseriti nella raccolta mi hanno fatto capire che potrebbe anche arrivare qualcosa di nuovo che scombussoli quello che già è pronto. In fondo ci sta: se attualmente sono più portata a manifestarmi con un approccio più fresco e orecchiabile, è probabile che ci si possa muovere verso qualcosa che adesso ancora non so.

I biglietti per i tre concerti di Giusy Ferreri si possono acquistare su www.ticketone.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (per informazioni: www.fepgroup.it). RTL 102.5 è la radio ufficiale del tour.

 

Emanuele Corbo




2 pensieri su “Giusy Ferreri: «In tour mi voglio divertire»”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *