GionnyScandal nuovo album

GionnyScandal: «La sfida ad “Amici” non doveva andare così»




GionnyScandal (nome d’arte di Gionata Ruggieri, classe 1991) è recentemente tornato sulle scene con il nuovo disco Haters Make Me Famous Vol.4, un mixtape che l’artista ha deciso di rendere disponibile in free download sul proprio sito ufficiale. 4 album alle spalle – tutti arrivati ai vertici di iTunes -, migliaia di fan che lo seguono sui social e collaborazioni con importanti artisti del panorama rap italiano (da Clementino a Rayden e Maxi-B), GionnyScandal ha presentato a PopSoap il suo ultimo progetto musicale e il tour che in questi giorni lo vede protagonista sui palchi delle principali città italiane. E in merito alla sua recente partecipazione al talent show Amici ha ammesso: “Sarebbe dovuta andare diversamente”.

Come mai un album gratis?
Penso sia giusto ogni tanto regalare qualcosa a chi mi segue. Gratuito è anche l’ingresso ai miei concerti, poi chi compra il packaging da 15 euro che comprende una maglietta, adesivo e poster può venire nel backstage per fare foto, autografi e 2 chiacchiere con me.

Il titolo riprende quello della tua opera prima, Haters Make Me Famous (2011) …
Prima di quel disco avevo fatto altri 2 mixtape e il terzo si era trasformato proprio nel primo disco ufficiale. Con questo ho voluto fare un ritorno alle origini realizzando il quarto volume di Haters Make Me Famous.

Diversi brani denotano grande attenzione per la melodia. Quanto è importante per te realizzare brani che escano dal seminato del rap per aprirsi ad ascolti più pop e radiofonici?
Penso di essermi sempre distinto per questa caratteristica, un po’ perché il rap in senso stretto – quello della strada – non mi appartiene, e un po’ perché se vuoi arrivare a un certo pubblico e non restare nella nicchia del rap devi adeguarti ai canoni del mercato musicale italiano. Ho sempre fatto così e vedendo il riscontro del pubblico penso sia giusto continuare su questa strada.

Fragile, in duetto con Paolo Meneguzzi, è l’esempio più lampante in questo senso. Come è nata la collaborazione fra di voi?
Premetto che sono da sempre un suo grande fan, ma la collaborazione è nata per caso attraverso il collaboratore del mio manager che non sapevo fosse a sua volta manager di Meneguzzi. Il giorno dopo avermelo detto siamo andati da lui in Svizzera per conoscerlo: ci siamo fatti i complimenti a vicenda e ho scoperto che anche lui era mio fan. In seguito il suo manager mi ha fatto sentire un pezzo di Paolo che non avevo mai ascoltato, Fragile, ho chiamato Meneguzzi proponendogli questo featuring da inserire nel mio mixtape e a lui è piaciuto molto il risultato.

Negli altri brani alterni testi quasi romantici ad altri molto crudi…
Cerco di prendere spunto da quello che mi succede ogni giorno: il fatto che faccia pezzi così diversi è perché bisogna accontentare un po’ tutti, quindi scrivo brani d’amore, altri più personali, altri ancora che fanno uscire un lato più “cattivo”.

Attualmente sei in tour e per la prima volta ti circondi di ballerine. Come mai questa scelta?
Volevo creare qualcosa di più carino da vedere invece del solito impianto scenico, così ho proposto di fare un casting per scegliere due ballerine. C’è un coreografo che le segue e il risultato finale è figo, creano una bella cornice allo show.

Anche tu balli?
No, mi piacerebbe fare qualche passetto tipo Justin Bieber, ma il ballo…mamma mia… (ride, ndr)

Qualche settimana fa ti abbiamo visto disputare una sfida (contro i Metrò, ndr) per entrare nella scuola di Amici. Perché questa decisione, nonostante tu abbia 4 album alle spalle?
Se devo dire tutta la verità non sono stato io a propormi, mi hanno chiamato loro. Me l’avevano proposto l’anno di Moreno e l’anno dopo quando c’era Briga ma avevo sempre rifiutato proprio perché facendo già la mia musica non ne avevo bisogno, però sarebbe stata una vetrina in più. Ad ogni modo non doveva andare così, avevo accettato sapendo che l’esito della sfida sarebbe stato un altro. Non è dipeso da me né dalla redazione, ma va bene lo stesso.

Sei in cerca di una svolta in questo momento della tua carriera?
In cerca della svolta ci sei sempre, Amici sarebbe stata una scorciatoia per il grande pubblico, la tv in generale fa questo. Comunque sto lavorando al quinto album e soprattutto ho dalla mia parte i social che sono la seconda vetrina più grande in questo momento, se non addirittura la prima. La tv arriverà se dovrà arrivare, mi auguro di sì.

Queste le prossime tappe del tour di GionnyScandal:

23 dicembre – CATANIA – BARBARA DISCO LAB – ORE 16.30

27 dicembre – TORINO – SKYCLUB – ORE 16.30

3 gennaio- NAPOLI – SNOB EXCLUSIVE CLUB – ORE 16.30

6 gennaio – MILANO – SALUMERIA DELLA MUSICA – ORE 16.30

9 gennaio – CIAMPINO, ROMA – ORION – ORE 16.30

16 gennaio – CASTEL MAGGIORE, BOLOGNA -TEATRO BIAGI D’ANTONA ORE 16.30

Haters Make Me Famous Vol. 4 è disponibile su http://www.gionnyscandal.it/ 

 

Emanuele Corbo




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *