Conchita Wurst trionfa all’Eurovision 2014. Solo 21° Emma

Se già nelle scorse settimane il suo era uno dei nomi più chiacchierati dell’intero cast dell’Eurovision Song Contest 2014, da questa notte è il solo nome che viene menzionato. Conchita Wurstla drag queen con la barba, ha trionfato ieri sera portando la sua Austria sul gradino più alto d’Europa. Dalla B&W Hallerne di Copenhagen l’artista ha convinto il pubblico europeo con il brano Rise Like A Phoenix. Una vittoria certamente più simbolica che musicale e legata al curioso personaggio che ha portato l’attenzione sul tema dei diritti della comunità LGBT, troppo spesso ancora calpestati. Un messaggio che fa ancora più rumore vista la presenza in gara anche della Russia di Putin, così poco amico (per usare un eufemismo) degli omosessuali. Cocente delusione invece per Emma, rappresentante dell’Italia con il brano La mia città. La cantante era partita per la Danimarca desiderosa di agguantare la vittoria, ma il responso dell’Europa nei confronti della sua performance è stato chiaro: ventunesima posizione su ventisei.
Di seguito il video di Rise Like A Phoenix, il brano vincitore.

 

Emanuele Corbo

Un pensiero su “Conchita Wurst trionfa all’Eurovision 2014. Solo 21° Emma”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *