Alessandra Amoroso concerto

Alessandra Amoroso colora di carisma Milano




Dopo il debutto romano dello scorso 27 maggio, ieri sera Alessandra Amoroso ha portato al Mediolanum Forum di Assago (Mi) la seconda data di anteprima del Vivere a colori Tour, che a ottobre attraverserà l’Italia in 15 tappe. Uno show impreziosito da piramidi laser ma, cosa più importante, sostenuto dalla grande performance vocale della cantante salentina.

Alessandra Amoroso Milano
Alessandra Amoroso, “Vivere a colori Tour”. Milano, 30 maggio 2016. Photo Credit: Ikkio

Se ci fosse un’artista che – per assurdo – potesse permettersi di entrare in scena, prendere uno sgabello, sedersi e lasciare al pubblico l’onere di cantare al proprio posto, quella sarebbe Alessandra Amoroso. Canotta e gonna lunga a fasce bianche e nere, ‘Sandrina’ ha calcato ieri sera il palco di Assago sulle note di Stupendo fino a qui, primo estratto dall’ultimo album di inediti Vivere a colori pubblicato a gennaio 2016. Contrariamente a quanto accade di solito, gli spettatori accorsi al palazzetto non hanno avuto bisogno di ‘scaldare i motori’ e prendere confidenza con quel che avevano sotto gli occhi, ma hanno da subito fatto tremare le pareti del Mediolanum Forum con il loro canto e affettuosi boati di incitamento.

Allo stesso modo Alessandra Amoroso è apparsa in grande forma vocale sin dalla prima nota e così è stato per i successivi 90 minuti di spettacolo, durante i quali l’artista ha snocciolato 21 brani (23 con i bis) alternando quelli del suo ultimo progetto di inediti alle hit che in 7 anni di carriera l’hanno portata – passo dopo passo – a essere una delle cantanti italiane di maggior successo dell’ultimo decennio.

Apprezzabile, a questo proposito, la scelta di riarrangiare con l’aiuto del Maestro Pino Perris e di Davide Aru– seppur senza mai stravolgerle – alcune canzoni del suo recente passato come Senza nuvole Stupida, che finalmente sembrano respirare scrollandosi di dosso quella (talvolta) eccessiva melanconia che da sempre caratterizza – e purtroppo tende ad appiattire – il repertorio della Amoroso. Una scelta in linea con i ‘colori’ citati nel titolo del nuovo album e che mostrano il lato più scanzonato e vitale di Alessandra. È stata lei stessa a confermarlo verso la fine dello spettacolo: “Ho quasi 30 anni e finalmente canto quella che sono. Sono felice di poter ballare in questo disco la gioia e l’amore”.

Già, l’amore. Una costante fieramente portata avanti nei brani da lei interpretati: “Spesso sento la gente parlare di ‘ennesima canzone d’amore’, eppure mi sembra che ultimamente le persone trovino più facile e giusto sputare veleno e odio, magari da dietro un computer, piuttosto che amare. Mi spiace per loro, mi fanno tanta tenerezza, perché l’amore è la cosa più bella che possa capitare nella vita”, ha spiegato la cantante sorridente e ancora adrenalinica durante l’incontro stampa tenutosi subito dopo la fine del concerto.

Tra palloncini sospesi a fare da soffitto scenografico e un tappeto di fogli colorati alzati dal pubblico su Amore puro, Alessandra Amoroso ha dimostrato anche di aver imparato a gestire l’emozione e a incanalarla al meglio nell’esecuzione vocale delle tracce in scaletta, compresa la chicca in spagnolo Me siento sola, un assaggio del percorso che ultimamente l’artista ha intrapreso in America Latina. “Sono contenta di quello che stiamo riuscendo a costruire anche in quei Paesi – ha dichiarato al pubblico – Quella gente mi ha insegnato ancora di più il valore dell’amore. Ai primi posti delle classifiche possono starci tutti, ma entrare nei cuori delle persone è ben più difficile“. 

Alessandra ha fatto breccia nel cuore della sua ‘Big Family’ (così ama chiamare il proprio seguito) nel 2009 con il primo singolo Immobile, ieri sera cantato nel parterre, in mezzo ai fan, gesto che ha coronato fisicamente un dialogo costante snodatosi lungo l’intero show, in un continuo scambio vocale e di energia.

Bis affidati a Il mio stato di felicità e Comunque andare, l’ultimo successo certificato disco di platino, rigorosamente in un comodo paio di shorts, per permettere alla star di scatenarsi sul palco e liberare, ancora una volta, tutti i colori del suo contagioso carisma.

Di seguito la scaletta del concerto:

Stupendo fino a qui
Estranei a partire da ieri
Senza nuvole
Stupida
L’unica cosa da fare
Fuoco d’artificio
La vita in un anno
Amore puro
Non devi perdermi
Ti aspetto
Fidati ancora di me
Me siento sola
Appartenente
Difendimi per sempre
Immobile
Nel tuo disordine
È vero che vuoi restare
Sul ciglio senza far rumore
Bellezza incanto e nostalgia
Se il mondo ha il nostro volto
Vivere a colori

Bis
Il mio stato di felicità
Comunque andare

Le notizie per i fan di Alessandra Amoroso non finiscono qui: dall’1 al 12 giugno l’album Vivere a colori sarà in vendita esclusiva nei Mondadori Store al prezzo speciale di € 9.99. Acquistando il disco, 50 fortunati fan vinceranno 2 biglietti per una delle tappe del Vivere a colori Tour e potranno partecipare a un esclusivo meet&greet il 16 giugno, alle ore 16:00, nel Mondadori Megastore Duomo a Milano (Piazza del Duomo, 1).

In quella data Alessandra Amoroso consegnerà personalmente ai vincitori i biglietti del suo concerto e canterà solo per loro, grazie alla collaborazione tra Mondadori Store, Radio Italia, Sony Music, Friends&Partners e Ticketone. Per l’occasione, l’artista si esibirà dal terrazzo del Mondadori Megastore Duomo e canterà in anteprima il nuovo singolo Vivere a colori, in radio da venerdì 17 giugno. Clicca qui per scoprire come partecipare.

 

Immagine di copertina: Giovanni Gastel

Emanuele Corbo




4 pensieri su “Alessandra Amoroso colora di carisma Milano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *